fbpx
Home » Lago di Lesina e dintorni: cosa fare e cosa vedere

Lago di Lesina e dintorni: cosa fare e cosa vedere

di Monica

Lesina è un piccolo borgo in provincia di Foggia, a nord del Parco Nazionale del Gargano, in quella che è conosciuta come la regione dei laghi proprio per i due grandi specchi d’acqua di Lesina e Varano.

Vista di Lesina

È una Puglia che ancora in pochi conoscono, poco frequentata dal turismo di massa. Ma è una Puglia dove sono ancora forti le tradizioni, che gli abitanti portano avanti con attaccamento e passione.

Lesina conserva le proprie usanze e la propria storia con autenticità. Qui vengono tramandati antichi mestieri che rappresentano un patrimonio e una ricchezza per i suoi abitanti.

Lesina non è solo la Puglia del mare e dell’estate. Ma come vi ho già detto nel post 5+1 motivi per andare in vacanza in Puglia, non è una regione dove andare solo per il suo mare. A Lesina si può venire tutto l’anno alla  scoperta della natura, della cultura e della cucina di questa cittadina.

Lago di Lesina

Si parla di lago ma in realtà non è proprio un lago, sembra mare ma non è nemmeno mare: è una laguna. Il lago di Lesina è separato dal mare da una stretta lingua di terra, il Bosco Isola.

Lago e mare si uniscono attraverso due canali artificiali, Acquarotta e Schiapparo, che consentono all’acqua salata del mare di mischiarsi con l’acqua dolce creando quell’acqua salmastra così importante per lo sviluppo della pesca in questo territorio.

Come ci ha spiegato Raffaele D’Adamo, direttore del CNR-ISMAR (Consiglio Nazionale delle Ricerche – Istituto di Scienze Marine), la laguna ha una profondità media di 1 – 1,10 metri che consente la pesca con la paranza.

La paranza è uno sbarramento che crea un passaggio obbligato per il pesce, attraverso il posizionamento di pali e reti all’interno della laguna.

Sebbene nella laguna di Lesina sia presente una grande varietà di pesci, la produzione ittica si basa principalmente su anguille ma anche spigole, orate e cefali, che diventano la base della cucina di questa zona.

Al Centro Visite di Lesina è possibile visitare il Museo Naturalistico e il Museo etnografico per conoscere meglio la tradizione della pesca a Lesina e capire le tradizioni di questo popolo di pescatori.

Nel Museo è stata ricostruita la casa del pescatore ed è possibile assistere ad un filmato molto emozionante che mostra la vita degli abitanti di Lesina nel secolo scorso.

Oltre all’anguilla, a Lesina si produce la salicornia, un’erba che cresce spontaneamente intorno alla laguna in terreni leggermente salinizzati. Oggi ci sono aziende che la coltivano e la producono anche per la grande distribuzione.

Lagobus

Lagobus lago di LesinaDurante una visita a Lesina non potete perdervi un giro in barca sul lago. Vi permetterà di ammirare la bellezza della laguna e del borgo visto dal lago e navigherete intorno all’isolotto San Clemente.

Durante il tragitto Lello, la nostra guida, ci ha descritto il territorio di Lesina, un luogo straordinario che costituisce un habitat eccezionale per flora e fauna.

Lesina canale Acquarotta

L’ambiente lagunare con la sua abbondanza di nutrienti rende così ricche le sue acque di specie ittiche ma non solo. La laguna rappresenta un luogo di sosta per gli uccelli migratori come il fenicottero rosa, l’airone rosso, il cormorano, l’airone cenerino e varie specie di anatre selvatiche.

Pescherecci Lesina

Con i Lagobus abbiamo attraversato il canale Acquarotta fino al mare, un paesaggio davvero unico e spettacolare!

Potete anche fare escursioni notturne o un aperitivo in barca al tramonto.

Centro storico di Lesina

 

Il centro storico di Lesina è piccolo ma delizioso con le sue case bianche, i rampicanti, i panni stesi alle finestre e i portoncini delle case che si affacciano sulla vita dei suoi abitanti.

lesina orecchiette dettaglio

Può capitarti di incontrare un pescatore che prepara le reti per la pesca o la signora Nuccia che impasta le orecchiette. Come sempre io amo fermarmi a fare due chiacchiere con la gente del posto e loro sono stati ben lieti di raccontarmi qualcosa del loro paese mentre le loro mani continuavano a lavorare.

Cattedrale di Lesina

Passeggiando tra i vicoli si arriva alla Cattedrale della Santissima Annunziata.

Una curiosità: in passato il lago era considerato malsano e c’era un muro che lo divideva dal paese. Per questo le case e la cattedrale sono tutte rivolte all’interno e non verso il lago.

Lesina social street

Non perdetevi la social street dove gli abitanti hanno decorato la strada per renderla più attraente e instagrammabile!

Lungolago e tramonti

Passeggiare lungo il lago di Lesina è davvero piacevole a qualsiasi ora del giorno. Qui si concentra la vita del paese, con i locali dove prendere un aperitivo durante una domenica assolata o dove fermarsi ad ammirare il tramonto.

Dovete sapere che a Lesina ci sono tramonti spettacolari. Io sono arrivata a Lesina proprio all’ora del tramonto ed è stata la prima cosa che mi ha colpito. Ricordo la corsa che ho fatto per lasciare i bagagli al bed & breakfast e andare a immortalare il sole che tramontava sul lago.

Tramonto sulla laguna di Lesina

Per cinque giorni Lesina ha continuato a regalarmi tramonti spettacolari.

Al mattino invece camminate fino al mercato del pesce. I mercati per me me sono sempre lo specchio di un luogo, e questo piccolo mercato affacciato sul lago fa capire cos’è Lesina.

Al centro della passeggiata parte una passerella in legno che porta al il sito archeologico dell’isola di San Clemente, un’isola lacustre in cui sono stati ritrovati i resti di una tipologia di villa romana databile tra il II e I secolo a.C. e che è possibile ammirare con la bassa marea.

Purtroppo, durante i giorni che ho passato a Lesina, i resti archeologici sono sempre rimasti coperti dall’acqua e li ho solo intravisti ma vi consiglio lo stesso di percorrere la passerella per avere una prospettiva diversa sul piccolo borgo.

Bosco Isola

Il Bosco Isola è la lingua di terra che si trova di fronte al borgo di Lesina tra i due canali che separano la laguna dal mare.
Questo è un vero paradiso per gli amanti della natura. Qui si può fare trekking o percorrere la pista ciclabile da percorrere in mountain bike.

Bosco Isola Lesina

All’interno del Bosco Isola travate anche il Parco Avventura, completamente immerso nella pineta, con tante attrazioni divertenti per grandi e piccoli

C’è anche un servizio Boscobus per escursioni alla Torre Scampamorte e al Canale Schiapparo o per un’escursione con soste agli osservatori faunistici presso la Sacca Orientale per dedicarvi al birdwatching.

Come sapete io sono appassionata di trekking e avrei voluto dedicare più tempo al Bosco Isola ma i tempi stretti del blog tour non me lo hanno consentito. Sarà un ottimo motivo per tornare a Lesina!

Sul Bosco Isola si trova anche un ottimo ristorante che propone piatti locali, ma della cucina della laguna vi racconterò in un prossimo post.

Cosa vedere nei dintorni di Lesina

Lesina è un ottimo punto di partenza anche per tante escursioni nei dintorni che offrono tante proposte interessanti.

Lago di Varano

A pochi chilometri dal lago di Lesina si trova il lago di Varano. È più ampio del lago di Lesina e anche questo è un paradiso per la pesca.

Il lago di Varano è anche noto per la miticoltura e gli allevamenti di ostriche che ho potuto visitare con un giro in barca.

Monica Bruni Puglia

Sul lago di Varano si affacciano i borghi di Cagnano Varano, Ischitella e Carpino.

A Cagnano Varano meritano una visita la grotta di San Michele (anche se non ha orari di apertura precisi, informatevi all’ufficio del turismo) e il Museo della Pesca.

 

Sulle sponde del Lago di Varano si affaccia anche la bianca chiesa del Crocifisso. Da qui ho visto un altro dei meravigliosi tramonti che la Puglia mi ha regalato.

Tour del Gargano

Lesina può essere una tappa in un tour del Gargano. Le bellezze di questo promontorio sono innumerevoli tra borghi, natura, grotte, boschi e santuari.

Imperdibile la Foresta Umbra, un’area naturale protetta posta all’interno del Parco nazionale del Gargano, che vanta una ricca e millenaria vegetazione.

Tra i borghi da visitare non potete perdere Vieste, Peschici, Rodi Garganico e Mattinata.

Lesina Marina

Lesina Marina fa parte del comune di Lesina ed è una cittadina in riva al mare molto frequentata durante il periodo estivo.

In estate potete rilassarvi in spiaggia e tuffarvi nel bellissimo mare della Puglia. Io ho raggiunto la spiaggia attraversando il bosco isola e, anche se eravamo fuori stagione, non posso che confermare la sua bellezza.

Le Tremiti

Se decidete di fermarvi qualche giorno a Lesina un’escursione alle isole Tremiti è imperdibile. Si tratta di un piccolo arcipelago di cinque isolotti famosi per la bellezza delle loro coste.
L’associazione In Laguna organizza escursioni di un giorno in gommone che partono dal Bosco Isola.

Dove dormire a Lesina

Durante il blog tour siamo stati ospitati al B&B Liù Palazzo Ducale, nel centro storico di Lesina, in un palazzo dei primi del ‘900.
È stato ristrutturato recentemente e ha belle stanze ampie e molto curate.

Ringrazio il Centro Visite Lesina per l’organizzazione di questo blog tour.

 

4 commenti

You may also like

4 commenti

Silvia 19 Aprile 2019 - 16:15

Sempre vista l’indicazione stradale, non l’ho mai visitato!! Non pensavo che il centro di lesina fosse così carino. Grazie mille, ne approfitto per una sosta durante il prossimo viaggio in Puglia!

Rispondi
Monica 22 Aprile 2019 - 17:15

Merita davvero e ti consiglio di passarci verso l’ora di pranzo, si mangia anche benissimo!

Rispondi
Beatrice 1 Aprile 2019 - 18:53

Ciao! Io ed il mio fidanzato prossimamente vorremmo visitare il lago e i suoi dintorni; abbiamo cercato su vari siti cosa poter fare e vedere, ma non ci è chiaro se vi è la possibilità di fare un percorso naturalistico attorno al lago in completa autonomia. Spero tu ci possa dare delucidazioni in merito 🙂
ps. molto belle le foto!

Rispondi
Monica 1 Aprile 2019 - 22:02

Ciao Beatrice, sul sito http://www.centrovisitelesina.it alla voce tour ed escursioni trovi una mappa del percorso che puoi percorrere anche in autonomia. Ti consiglio però di valutare l’opzione di un’escursione guidata per avere maggiori informazioni sul territorio e sugli animali che vivono la laguna. Puoi in ogni caso contattare il centro visite per avere maggiori informazioni o materiale sulla laguna.

Rispondi

Lascia un commento