skyline di lisbona

Itinerario del Portogallo in due settimane

0 commento
Home » Itinerario del Portogallo in due settimane

Stai pensando di fare una vacanza on the road in Portogallo? Qui ti propongo un itinerario in auto di due settimane da Nord a Sud per scoprire i luoghi migliori da visitare, dove dormire e consigli su come spostarti.

Il Portogallo è un paese tutto da scoprire, colorato, vivace e ricco di tradizioni rimaste intatte nei secoli e tramandate da generazioni. Girare questo paese in auto per andare all’esplorazione dei villaggi e dei paesini incontaminati è una delle esperienze più suggestive che potrete vivere.

Vedrete paesaggi molto vari: lungo la costa stupiscono la possenza dell’oceano, mentre nelle città colpisce la maestosità dell’architettura ricca e decorata. Anche lontano dai luoghi più turistici, sarete circondati da meraviglie inaspettate e potrete scoprire la vera anima del paese.

Consiglio di dedicare almeno un paio di settimane al tour del Portogallo, immergendovi completamente nella vita quotidiana dei pittoreschi paesini che attraverserete. Il Portogallo è una terra ricca di storia, plasmata nel corso dei secoli dai romani, dai Mori e dalla dittatura che ha segnato il secolo scorso. Piena di monumenti e chiese sontuose, questa nazione è anche un paradiso naturale che vi lascerà senza fiato.

🚗 Come muoversi

  • Il modo più comodo per visitare il Portogallo è noleggiando un’auto, in questo modo potrete prendervi i vostri tempi senza dover dipendere dai mezzi pubblici. Su DiscoverCars potrete trovare l’offerta perfetta per voi.
  • Per risparmiare ulteriormente sul noleggio dell’auto consiglio di restituirla nello stesso luogo. L’opzione più comoda è ritirare l’auto all’aeroporto di Lisbona, seguire un percorso circolare e terminare l’itinerario tornando allo stesso aeroporto, pronti per tornare a casa.
  • Potrebbe interessarvi anche l’articolo “Noleggiare l’auto in Portogallo: consigli utili”

Itinerario in Portogallo di 2 settimane: tutte le tappe

L’itinerario che ti propongo attraversa tutto il Portogallo da Nord a Sud ma per risparmiare sul noleggio auto ho previsto un percorso ad anello con partenza e ritorno a Lisbona. Se preferisci puoi anche iniziare il tuo viaggio a Porto ma tieni presente che se riconsegnerai l’auto a Lisbona potresti pagare un sovrapprezzo.

Lisbona

La capitale portoghese è un tripudio di vita e colori e la prima tappa del vostro itinerario in Portogallo. Rimarrete inebriati dalle deliziose Pasteis de Nata, ascoltando la musica di un artista di strada e ammirando le fantasie dei mosaici di azulejos, piastrelle tipiche portoghesi che ricoprono le facciate della maggior parte dei palazzi.

La città si divide tra alcuni quartieri principali, unici per lo stile e lo spirito. Baixa è il quartiere più turistico, ricco di ristorantini e caffè, mentre il Bairro Alto ha un’aria più intellettuale. Il Chiado invece è il quartiere più festaiolo, centro della vita notturna, a differenza dell’Alfama che è più nostalgico e tranquillo. Non perdetevi i miradouros più famosi, sono punti panoramici da cui potrete ammirare la città dall’alto.

📒 Informazioni utili

piazza del commercio a lisbona
foto di Andrey Khrobostov – Canva

Sintra

La seconda tappa del vostro itinerario è a pochi chilometri da Lisbona: Sintra è comoda da raggiungere ed è una cittadina ricca di castelli e fortezze misteriose.

Uno dei luoghi imperdibili è il Palacio National de Sintra, entrato a far parte dei patrimoni dell’Unesco. Caratterizzato da ampi mosaici di azulejos e da sale intrise di storia, questo palazzo è custode di episodi che nel corso del tempo si sono trasformati in leggende. Fate una tappa anche al Palacio Da Pena le cui facciate variopinte catturano subito l’occhio, e infine visitate Quinta da Regaleira per lasciarvi incantare dai giardini pieni di passaggi segreti misteriosi e richiami all’esoterismo.

palazzo di pena a sintra
foto di Andrey Khrobostov – Canva

📒 Informazioni utili

  • Dove dormire: consiglio Chalet Saudade, camere spaziose e curate nei minimi dettagli, in un edificio che unisce storia e confort.
  • Se oltre alla città vorrete immergervi nella natura prenotate questo trekking al Parco naturale Sintra-Caiscais.
  • Prenota subito i biglietti per visitare Palacio di Pena e Quinta da Regaleira per assicurarti l’ingresso ed evitare lunghe code.
  • Per raggiungere Sintra percorrete la autostrada A37 per 28,4 chilometri. In mezz’ora sarete arrivati alla vostra destinazione. Una volta arrivati, consiglio di parcheggiare e muoversi a piedi o con i mezzi, essendo Sintra spesso affollata ed avendo un buon servizio di autobus.

Nazaré

Nazaré è una località del Portogallo centrale, composta da 3 quartieri che si dividono lo spazio intorno e sopra a un promontorio a picco sul mare. Non perdetevi la visita alla Fortezza di Sao Miguel Arcanjo e al vicino faro suggestivo. A livello architettonico è interessante anche la Chiesa di Nostra Signora di Nazaré, con gli interni riccamente decorati in stile barocco.

Nei pressi di Nazaré fermatevi ad ammirare l’Oceano e a prendere il sole a Paia do Norte, una lunga spiaggia ampia, sabbiosa e piuttosto selvaggia. Qui, per via di una gola sotterranea, si formano onde arrivate, in alcune occasioni, fino a 30 metri di altezza. Infatti fare il bagno è altamente sconsigliato, meglio godersi la vista stando comodamente sdraiati in spiaggia.

📒 Informazioni utili

  • Dove dormire a Nazaré: Casa do Outeiro – Arts & Crafts, un bellissimo boutique hotel a conduzione famigliare, nella campagna a 20 minuti da Nazaré vicino al Convento de Santa Maria da Vitoria.
  • Se siete in vena di attività sportive prenotate un tour in mountain bike per ammirare la natura circostante e godervi la vista dell’oceano dall’alto delle scogliere.
  • Per arrivare a Nazarè la via più veloce è tramite la A8, e la distanza da percorrere è di circa 133 chilometri, dunque calcolate un’ora e mezza per lo spostamento.

Porto

Continuate l’itinerario in Portogallo verso Porto, conosciuta anche come Oporto. È la seconda città più popolosa del Portogallo e il suo nome significa appunto porto. Nella parte storica della città potrete vedere barche tipiche tradizionali attraccate lungo il fiume Duero. Una delle attrazioni di Porto è il ponte Dom Luis I con cui si può attraversare il fiume, e che ha evidenti influenze Eiffelliane. Inoltre non perdete un giro nel quartiere più pittoresco della città, Ribeira, dove percorrerete stradine contornate da facciate variopinte e decorate con azulejos.

Per avere una prospettiva unica sulla città, salite fino alla Cattedrale ( in portoghese), dall’altura su cui si trova offre una bella vista sul fiume e alcuni quartieri di Porto.

📒 Informazioni utili

  • Dove dormire: ICON Duplo Ribeira è un hotel che si trova a Ribeira, nel centro della città, arredato con eleganza e con un’ottima prima colazione.
  • Imperdibile una visita alle cantine dove si produce l’omonimo vino Porto, vi consiglio la cantina Cockburns, una delle più famose della città dove potrete fare una degistazione. Potete prenotarla qui.
  • La distanza tra Nazarè e Porto è di 213 chilometri. Predete la A8 per circa 7 chilometri, poi prendete la A17  e A1 e giungerete a destinazione.
Oporto - Portogallo
Foto by yasonya – canva

Coimbra

Questa città in passato fu la capitale del Portogallo, nonché il luogo in cui è nata una delle prima università in Europa. Infatti una tappa d’obbligo è appunto l’università dove ammirare la Biblioteca Joanina che contiene circa 300mila volumi disposti su scaffali in legno preziosamente decorati.

Dopo l’università dirigetevi al Museu Nacional Machado de Castro, pieno di reperti risalenti all’antichità e al medioevo. Infine visitate il Monastero della Santa Croce, costruito secondo lo stile manuelino, molto diffuso in tutto il Portogallo, e nominato Monumento Nazionale ai primi del novecento.

📒 Informazioni utili

  • Dove dormire: Sapientia Boutique Hotel si trova in un’ottima posizione, inoltre potrete salire sul rooftop da cui avrete una bella vista sulla cittadina, il tutto in un’atmosfera accogliente.
  • Prenota questa visita guidata dell’università, attraverso il parco, la cappella e la famosa biblioteca. https://www.civitatis.com/it/coimbra/visita-guidata-universita-coimbra/
  • Per raggiungere Coimbra la strada migliore è la A1, da percorrere per 122 chilometri, quindi per un’ora e mezza circa.
Università di Coimbra
Foto by Andrey Khrobostov – canva

Evora

Évora, città fortificata meglio conservata del Portogallo, custodisce un patrimonio culturale straordinario e intatto nel tempo. Immersa in paesaggi rurali punteggiati di ulivi, questa cittadina dal ricco patrimonio culturale, racchiude secoli di storia.

La Cappella delle Ossa incanta con le sue pareti adornate da ossa e teschi umani, un’attrazione macabra ma stranamente affascinante. Dal cuore cittadino, la Praça do Giraldo rivela la sontuosità della Igreja de Santo Antão e della fontana Chafariz. Seguendo la Rua 5 de Outubro, giungerete alla maestosa , la Cattedrale, simbolo della grandezza medievale di Évora.

📒 Informazioni utili

  • Dove dormire: consiglio il Vitoria Stone Hotel, caratterizzato da questo tema roccioso presente nelle stanze e nelle sale comuni che dà una sensazione di rustico accogliente.
  • Per scoprire le leggende e racconti dei luoghi d’interesse ad Evora prenotate questo tour, unica postilla: la guida è in inglese.
  • Potete facilmente raggiungere Evora proseguendo sempre sulla A1 per 259 chilometri, dunque per 3 ore circa.
strada di evora portogallo
foto di RossHelen – Canva

Faro

Questa è la prima città dell’itinerario situata in Algarve, una delle regioni più belle del Portogallo. Meglio conosciuta per le sue isole di una bellezza incontaminata.

Visitate il Palazzo rosa di Estoi, che è uno degli esempi più belli di rococò, il tutto unito ai tradizionali e immancabili azulejos. Poi non perdete l’occasione di andare in esplorazione dei dintorni della città, noti per la natura rigogliosa, tra cui il Parco Nazionale di Ria Formosa, ovvero una rete di canali e isole delineati da corridoi sabbiosi perfetti per essere scoperti avventurandosi in barca. Attraversando questo labirinto marino incontrerete specie nuove e paesaggi paradisiaci.

Informazioni utili

  • Dove dormire: 3HB Faro è un hotel completo di palestra, piscina e sauna. Con arredamento in legno che conferisce famigliarità alla struttura. Controlla qui prezzi e disponibilità.
  • Vi consiglio l’escursione che vi porta lungo la costa portoghese a scoprire grotte, come la Benagil Cave, scogliere a strapiombo, e a poter nuotare in acque cristalline. Prenotatela qui.
  • Faro dista circa 2:40 ore da Evora, ed è facilmente raggiungibile percorrendo la A2 per 218 chilometri.
Algarve
Foto by Marco Vit – canva

Lagos

L’ultima tappa di questo itinerario in Portogallo è Lagos. Tra le cittadine dell’Algarve, Lagos, è quella più ricca storicamente, infatti ha mantenuto la sua architettura tradizionale. Incontrerete anche qui le tipiche casette variopinte che con i riflessi del mare e del cielo creano paesaggi arcobaleno. Per una bella passeggiata lungo la scogliera dirigetevi verso la Ponta de Piedade, su cui si trova un faro. Sulla scogliera incontrerete il suggestivo Forte da Ponta Bandeira, l’antica fortezza difensiva di Lagos, a cui oggi si può accedere attraverso un ponte levatoio.

La cittadina è anche conosciuta per i frequenti avvistamenti di delfini e per la ampia gamma di sport nautici proposti, tra cui immersioni, kayak, surf e vela. Se siete interessati a cimentarvi provate a Praia de Mos, dove si trovano numerose scuole specializzate.

spiaggia a lagos portogallo
foto di RossHelen – Canva

📒 Informazioni utili

  • Dove dormire: prenotate presso il Lagos Atlantic Hotel, che si trova in una posizione comoda per raggiungere le spiagge principale, e con un’ampia piscina all’esterno. Le camere sono ampie e arredate con graziosi motivi marini.
  • Se avete voglia di andare all’avventura prenotate questo tour in kayak alla scoperta delle più belle insenature e grotte marine.
  • L’ultima città che visiterete sarà Lagos, raggiungibile dopo 90 chilometri in A22. Un’oretta e sarete arrivati! Dopo aver finito la visita a Lagos potrete tornare direttamente a Lisbona per consegnare l’auto e prendere il vostro volo. Consiglio di percorrere la A2. Dopo 3 ore circa (301 chilometri) sarete arrivati alla destinazione finale.

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da parte di questo sito web.

chi sono

Monica Bruni

Monica Bruni

Sono Monica. Amo la bellezza in ogni sua forma: i viaggi, l'arte, i libri, la fotografia e tutto ciò che viene creato con anima e passione. Scrivo guide di viaggio slow e itinerari alla scoperta di attimi di vita vera. Cerco sempre nuove strade, in viaggio e nella vita, che portino lontano dalle rotte più battute.
Leggi di più su di me

dove vuoi andare

Iscriviti a

PourParler

La newsletter in cui chiacchiereremo in modo un po’ informale di cose che ho fatto, letto, visto, mangiato, vissuto e che, forse, potrebbero interessarti.

SEGUIMI SUI SOCIAL