fbpx
Home » Le 12 isole più belle delle Cicladi

Le 12 isole più belle delle Cicladi

di Monica

Se stai pensando a una vacanza in Grecia, le isole Cicladi sono tra le migliori destinazioni e qualsiasi isola sceglierai sono sicura che tornerai a casa innamorato di queste isolette sparse nel Mar Egeo, proprio come è capitato a me.

Le Cicladi sono le isole greche che tutti immaginiamo, mare limpido, cielo blu, casette bianche con le finestre azzurre, vicoli tortuosi e tante piccole chiesette sparse sulle colline.

L’arcipelago delle Cicladi comprende talmente tante isole una più bella dell’altra, che non è per niente facile scegliere l’isola giusta per le vacanze.

Puoi scegliere tra la romantica Santorini, la mondana Mykonos, l’elegante Paros o una tra le tante altre meravigliose isole da cartolina meno frequentate in cui rilassarti su spiagge tranquille.

Per aiutarti a pianificare il tuo viaggio nelle isole Cicladi ho scritto questa guida con tutti i miei consigli su questo arcipelago greco. Ti segnalerò cosa fare, cosa vedere, le migliori attrazioni e i luoghi di interesse di quelle che sono considerate le isole più belle della Grecia.

Dove si trovano le Isole Cicladi

Prima di tutto vediamo dove si trovano le isole Cicladi.

L’arcipelago delle Cicladi comprende circa 220 isole – alcune più grandi, altre poco più che scogli – di cui solo 24 sono abitate.

Si trovano al centro dell’Egeo, a sud di Atene e sono le isole più vicine alla capitale greca.

L’arcipelago delle Cicladi si divide in quattro aree:

  • Cicladi settentrionali: Kea, Andros, Tinos, Kythnos, Syros, Mykonos, Delos, Rhenia
  • Cicladi centrali: Serifos, Sifnos, Paros, Antiparos, Naxos
  • Piccole Cicladi: Iraklia, Schinoussa, Koufonissi, Amorgos, Donoussa
  • Cicladi meridionali: Milos, Kimolos, Folegandros, Sikinos, Ios, Santorini, Anafi

Ma ora vediamo quali sono le isole Cicladi più belle per trascorrere una vacanza.

Mykonos

Mykonos è la regina della movida greca ma è anche un’isola bellissima che non delude mai neppure chi cerca una vacanza tranquilla. Oggi non è più solo l’isola un po’ hippy in cui partecipare a feste sfrenate e trasgressive sulla spiaggia che durano ininterrottamente dal pomeriggio fino all’alba del giorno dopo.

Mykonos negli ultimi anni è diventata sempre più esclusiva (e cara), frequentata da vip e personaggi famosi che alloggiano in eleganti ville con piscina, hotel di design e super yacht.

Le sue spiagge sono tra le più belle di tutta la Grecia e gli scorci da cartolina la rendono la meta ideale per chi cerca un’isola per la sua prima vacanza nelle Cicladi.

Paradise e Super Paradise sono le spiagge simbolo dove si balla tutta la notte. Altre spiagge bellissime da non perdere sono: Agios Ioannis, Psarou, Agios Stefanos, Elia.

Mykonos è la destinazione migliore per una vacanza alle Cicladi con gli amici o in coppia.

Mykonos - Isole più belle delle Cicladi

Cosa fare a Mykonos

Passeggiare tra le viuzze dello shopping a Mykonos Town – La Chora (la capitale) è esattamente quello che tutti noi immaginiamo quando pensiamo alla Grecia: vicoli stretti con le casette bianche e le finestre azzurre ricoperte di bouganvillea in cui trovare negozietti bellissimi dove fare shopping, anche se non è certamente il posto più conveniente dove comprare in Grecia.

Aperitivo al tramonto a Venice Beach – È una delle principali attrazioni di Mykonos e uno degli angoli più fotografati di tutta la Grecia, con le case colorate affacciate sull’acqua e alle spalle i tipici mulini. Al tramonto diventa super romantico.

Tour in barca – Mykonos, così come un po’ tutte le isole greche, è ancora più bella vista dal mare. Se decidi di trascorrere le tue vacanze su un’isola greca di consiglio di fare almeno un’escursione in barca. Ne puoi trovare diverse, in battelli condivisi o barche private, e di tutti i prezzi.

A Mykonos puoi scegliere tra una vasta gamma di proposte di escursioni in barca. Ho selezionato per te le migliori gite di un giorno:

Santorini

Se scegli di trascorrere una vacanza alle Cicladi devi trascorrere almeno qualche giorno a Santorini. È l’isola più romantica della Grecia grazie ai tramonti mozzafiato che si ammirano dalla Caldera ma è anche la più turistica quindi preparatevi a trovarla molto affollata soprattutto nei mesi di alta stagione.

Santorini è un’isola vulcanica e deve la sua forma a un’eruzione vulcanica di oltre 10.000 anni fa che ha fatto sprofondare la terra nel mare creando una vasta depressione, la Caldera.

Proprio per la sua origine vulcanica a Santorini non troverai le tipiche spiagge bianche delle altre isole delle Cicladi, ma spiagge di sabbia nera, non per questo meno belle e affascinanti.

La spiaggia più famosa è Red Beach, che prende il nome proprio dalla distesa di sabbia rossa delimitata da imponenti scogliere.

Altre spiagge da visitare sono Perissa e Perivolos, piuttosto ventose e per questo frequentate anche dai surfisti, e Kamari, intorno alla quale si trovano gli alloggi più economici.

Santorini - Grecia

Cosa vedere a Santorini

Fira – È la capitale dell’isola, si trova sulla cima delle Caldera e ci sono numerosissimi punti panoramici. Tra le sue stradine (sempre molto affollate) troverete tanti negozietti e taverne.

Imerovigli – È il punto più alto sulla Caldera a circa 30 minuti a piedi da Fira. Qui, e nella vicina Firostefani, puoi trovare qualche hotel o appartamento più economico.

Oia – Questo villaggio è il luogo migliore dove ammirare i tramonti di Santorini e anche il più chic. Qui infatti si trovano tutti gli hotel di design più eleganti.

Sito archeologico di Akrotiri – La città preistorica di Akrotiri è il più importante sito archeologico dell’Egeo. L’antico villaggio fu completamente sepolto da uno strato di cenere di oltre 30 metri nel 1627 a.c., e oggi è visitabile sotto una moderna struttura in vetro e legno. Puoi prenotare una visita con guida in italiano con Civitatis.

Grazie ai suoi romantici tramonti Santorini è la destinazione migliore per tutte le coppie e spesso è scelta per trascorrere il viaggio di nozze. Sull’isola si trovano molti hotel super chic dove potete prenotare una stanza con vista sulla Caldera e piscina privata. Se stai per organizzare il tuo viaggio di nozze, contattami per sapere come posso aiutarti.

Cose da fare a Santorini:

Leggi anche 5 isole greche per 5 viaggiatori

Paros e Antiparos

Paros è la terza isola più grande delle Cicladi ed è la mia preferita. Paros è un’isola che accontenta le esigenze di tutti. Puoi trovare spiagge bianchissime e tranquille ma anche feste sulla spiaggia di Pounda che durano tutta la notte. Per questo è un’isola adatta sia ai giovani che vogliono divertirsi sia alle coppie in cerca di calette romantiche o alle famiglie con bambini.

Noussa è la località più mondana. Durante il giorno, quando tutti sono in spiaggia, è tranquilla e puoi curiosare tra i suoi vicoli e nei negozietti caratteristici per comprare qualche souvenir, mentre la sera prende vita e i locali sul porto si animano di gente e musica.

Parikia è il capoluogo dell’isola. Nonostante il porto dove attraccano i traghetti che arrivano e partono per le altre isole, Parikia rimane una cittadina più rilassata. Nel suo centro storico si trovano negozietti e ristorantini e nei dintorni non mancano tante belle spiagge di sabbia fine.

Da Parikia parte anche il battello, solo per passeggeri, che in 30 minuti porta nella bellissima Antiparos mentre poco più a sud di Parikia (8 km circa) a Pounta, puoi prendere il traghetto con cui raggiungere Antiparos con l’auto o lo scooter.

Paros In viaggio con Monica

Le spiagge più belle di Paros

Le spiagge di Paros sono tantissime e tutte molto belle. Queste sono quelle che, secondo me, non puoi perderti durante la tua vacanza a Paros:

Kolimbithres – Una delle spiagge più conosciute di Paros, nella baia di Naoussa, circondata da formazioni rocciose di granito.

Monastiri – Una piccola spiaggetta situata in fondo alla baia di Agios Ioannis attrezzata e con una taverna dove assaggiare la cucina locale.

Livadia – La spiaggia di Parikia, di sabbia e adatta anche ai bambini.

Chrissi Akti (Golden Beach) – Una bella spiaggia di sabbia fine, piuttosto ventosa e, per questo, considerata la spiaggia dei surfisti.

Krios e Marchello – Due spiagge vicine, a poca distanza da Parikia, di sabbia fine e con una bella vista sul porto.

Santa Maria – una lunga spiaggia attrezzata, la più frequentata di Paros per la sua vicinanza con Naoussa.

Pounda – La spiaggia per i giovani e per chi vuole fare festa, con beach party e musica dal pomeriggio e per tutta la notte.

Leggi anche 12 cose da fare in vacanza a Paros

Naxos

Naxos è l’isola più grande delle Cicladi e anche la più montuosa. È famosa per le lunghe spiagge di sabbia bianca che si trovano sulla costa occidentale, mentre dal versante opposto i monti scendono a strapiombo sul mare.

La Chora è caratterizzata dai borghi veneziani di Bourgos e Kastro, arroccato su una collina con al suo interno un dedalo di viuzze che portano al castello. Sul mare si trova la Portara, un antico portale che faceva parte di un incompiuto tempio di Apollo.

Tra le spiagge più belle Agios Prokopios, Agia Anna, Plaka e Orkos. Sono tutte lunghe spiagge di sabbia che si susseguono per chilometri. Allontanandosi dalle zone attrezzate non sarà difficile trovare tratti isolati e frequentati dai nudisti. Mikri Vigla è la spiaggia più amata dai surfisti.

Naxos è l’isola perfetta per gli amanti della natura e delle spiagge selvagge.

Naxos - In viaggio con Monica

Cosa fare a Naxos

  • Passeggiare tra i vicoli di Kastro e fermarsi a mangiare pesce fresco in una delle pescherie con annesso il ristorante.
  • Visitare i villaggi di montagna di Filoti, Halki e Apiranthos
  • Vedere il Kouros di Apollonas, una statua incompiuta alta più di 10 metri rappresentante il dio Dioniso.
  • Escursione al Monte Zeus. La vetta più alta di Naxos e di tutte le Cicladi (1400 metri), si raggiunge con una camminata di un’ora e mezza circa partendo dal villaggio di Filoti.

Per trascorrere una giornata in barca a Naxos ti consiglio due escursioni che puoi prenotare con Get your Guide:

Ios

Ios è un’isola delle Cicladi caratterizzata dalle belle spiagge di sabbia fine. Molto frequentata da giovani, soprattutto provenienti dal Nord Europa, può essere considerata l’alternativa più economica a Mykonos per tutti coloro che vogliono divertirsi e fare festa per tutta la notte.

Tra le spiagge più belle dell’isola ti consiglio Mylopotas, la spiaggia di Kalamos o la spiaggia di Manganari.

Chora è l’unico centro abitato, un agglomerato di casette bianche, chiesette e mulini a vento. Alla sera è piuttosto rumorosa per i numerosi locali che suonano musica fino a tardi, quindi se preferite la tranquillità vi consiglio scegliere un alloggio distante dal centro.

Al di fuori di Chora, a Ios si trovano solo villaggi rurali che sono poco più di una manciata di case abitate da pastori e contadini.

Ios Cicladi Grecia

Folegandros

Folegandros è un’isola tranquilla, dall’aspetto arido e battuta dal meltemi ma riesce comunque ad affascinare i turisti e a farli innamorare.

L’unica cittadina, Kastro, è costruita in cima a una falesia e da qui parte la stradina che porta alla fortezza, testimonianza del periodo di dominazione veneziana che è durata per ben quattro secoli. Merita una visita la chiesetta di Penagia.

Al di fuori della Chora di trovano solo piccoli villaggi rurali tra cui il più caratteristico è Anio Meria.

Folegandros ha dei bei fondali rocciosi che la rendono una meta ideale per tutti gli amanti di immersioni e snorkeling.

Le spiagge di Folegandros non sono attrezzate e alcune sono raggiungibili solo con lunghe passeggiate o via mare. Tra le spiagge da non perdere vi consiglio Kaetergò di spaiggia nera, Agios Georgios, Livadaki, Ambeli e Agios Nikolaos.

Folegandros - In viaggio con Monica

Milos

Milos è un’isola vulcanica famosa per il ritrovamento nel 1820 della celebre Venere di Milo, oggi conservata al Louvre di Parigi.

L’isola è caratterizzata da ripide scogliere che scendono a picco sul mare e si alternano a numerose spiagge. A Milos ci sono oltre 70 spiagge di tutti i tipi, di sabbia, di rocce bianche e ciottoli, attrezzate o completamente deserte.

Da visitare Teatro Romano, che è anche il luogo dove fu ritrovata la Venere di Milo, il villaggio di Klima con le case dei pescatori scavate nella roccia, imbiancate a calce e con le porte colorate e il villaggio di Mandriakia dove le case dei pescatori si affacciano direttamente sull’acqua.

Ad Adamas, il porto principale, troverete numerosi locali e ristoranti mentre Plaka è il luogo migliore da cui ammirare il tramonto.

Milos - In viaggio con Monica

Le spiagge più belle di Milos

Sarakiniko – Non è proprio una spiaggia ma si tratta di rocce bianche e scogliere in cui le acque limpide hanno scavato delle grotte.

Firiplaka e Provotas – due spiagge di sabbia vicine, circondate da rocce rosse, adatte anche ai bambini piccoli.

Paleochori – Spiaggia di sabbia e ciottoli, attrezzata e con ristoranti dove assaggiare piatti tipici tra cui l’agnello alla sabbia.

Tsigrado – una spiaggia piuttosto difficile da raggiungere attraverso ripide scalette (non consigliata per le famiglie con bambini piccoli) o dal mare ma dall’acqua color turchese.

Aliki – Non è forse la spiaggia più bella di Milos ma caratteristica per le acque termali.

Fatourena – una spiaggia piuttosto appartata e frequentata da naturisti.

Kastanas – piuttosto difficile da raggiungere ma molto particolare per i ciottoli colorati che vanno dal viola, al rosso e all’arancio.

Kiriaki – Una spiaggia di piccoli ciottoli e roccia con mare cristallino, in parte attrezzata.

Per visitare le spiagge di Milos vi consiglio di prenotare un’escursione in barca per poter ammirare tutte le insenature. Le escursioni partono dal porto di Adamas e vi faranno scoprire calette raggiungibili solo dal mare, oltre a visitare la grotta si Sykia e i faraglioni di Kleftiko con le rocce ad arco.

Traghettilines

Amorgos

Amorgos è tra le isole delle Cicladi meno frequentate ma è di una bellezza unica. È chiamata l’isola blu, proprio qui fu girato il film Le Grand Blue di Luc Besson, sia per il colore del cielo ma anche per il blu profondo delle notti sull’isola dove poche luci oscurano il cielo.

Amorgos è l’isola perfetta per tutti gli amanti della natura con numerosi sentieri per tutti gli amanti dell’escursionismo e del trekking. Vi consiglio la passeggiata che porta ai mulini che sovrastano la Chora da cui si ha una vista bellissima.

Katapola è il porto principale dove attraccano i traghetti in arrivo dalle altre isole delle Cicladi o da Atene, e, come ogni cittadina greca che si rispetti, è caratterizzata da strette viuzze bianche con negozietti e ristorantini.

Una delle principali attrazioni di Amorgos è il Monastero Bizantino di Panagia Hozoviotissa, aggrappato alla roccia a 300 metri sul mare, su cui spicca per il suo bianco brillante.

Per entrare al Monastero Bizantino di Panagia Hozoviotissa dovete avere spalle e ginocchia coperte. Se arrivate direttamente dal mare e non indossate abiti adeguati, vi verranno prestati all’ingresso. L’ingresso è gratuito ma è gradita un’offerta libera.

Tra le spiagge più belle di Amorgos vi consiglio la piccola insenatura di Agia Ana, situata subito sotto al Monastero, la spiaggia di Aegiali, di sabbia e adatta anche ai bambini e la spiaggi di Kalotaritissa, riparata dal Meltemi e con sabbia fine.

Amorgos - Cicladi - In viaggio con Monica

Delos

Delos è tra le più piccole isole delle Cicladi (ha una superficie di poco più di 3 km²) ma nonostante questo è sempre stata considerata, fin dall’antichità, il fulcro dell’arcipelago.

Secondo la mitologia greca, a Delos ebbero i natali Apollo (dio del Sole) e Artemide (dea della Luna), e per questo fu definita come l’isola sacra.

A Delos si trova un’importante sito archeologico Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO che attira sull’isola miglia di visitatori ogni anno.

L’area archeologica ricopre quasi tutta l’isola con importanti monumenti e, proprio per la sua sacralità, non è possibile pernottare sull’isola ma può essere visitata con un’escursione giornaliera da Mykonos che dista solo 45 minuti di battello.

Delos - In viaggio con Monica

Tra le attrazioni da visitare a Delos ci sono:

  • La terrazza dei Leoni. Oggi troviamo a Delos solo 5 delle Statue della via dei Leoni ma in origine erano 16. Una è conservata a Venezia all’ingresso dell’Arsenale e fu trasportata durante il periodo di dominazione veneziana nel 1500.
  • Il Monte Kynthos, dove, secondo la leggenda, nacquero Apollo e Artemide. Da qui si ha una vista bellissima sulle altre isole delle Cicladi
  • La casa delle Maschere e la casa dei Delfini dove è possibile ammirare le pavimentazioni a mosaico
  • Il Santuario di Apollo e il Santuario di Artemide

Potete visitare il sito archeologico di Delos liberamente ma vi consiglio una visita guidata che vi farà conoscere storia e leggende di questo luogo unico al mondo. Queste sono le escursioni che vi consiglio:

  • Escursione di 4 ore da Mykonos con guida in Italiano, prenotala qui.
  • Crociera in yacht con guida, visita a Delos e snorkeling in una caletta isolata dell’isola di Rhenia, prenotala qui.

Sikinos

Sikinos è una piccola isola delle Cicladi meridionali situata tra Ios e Folegandros ed è tra le isole greche meno turistiche ma non per questo meno affascinante.

È un’isola ancora incontaminata, arida e selvaggia, abitata da pescatori ma allo stesso ospitale. Ideale per chi vuole trascorrere qualche giorno di puro relax lontano dal mondo.

Sull’isola di Sikinos ci sono dei percorsi di trekking con una vista spettacolare sull’Egeo e alcune belle spiagge come quella di Dialiskari e di St. George.

Sikinos - Grecia

Cosa vedere a Sikinos:

  • Il villaggio di Kastro
  • Il monastero di Zoodohou Pigis
  • Il monastero di Episkopi
  • La Grotta Nera
  • Visitare la vineria per assaggiare il vino locale davanti al tramonto

Tinos

Tinos fa parte delle Cicladi Settentrionali, si trova subito a nord di Mykonos ed è un’isola poco turistica ma meta di pellegrinaggio per i greci ortodossi che vengono a pregare nella chiesa di Pagania Megalochari (o Panaghia Evanghelistria), protettrice delle Grecia.

Tinos è la meta ideale per chi vuole scoprire la Grecia più autentica. A Tinos troverai alcune spiagge da sogno dall’acqua cristallina e poco frequentate come Agios Romanos e Agios Petros a sud e Agia Thalassa e Rochari a nord.

Tinos è famosa anche per le numerose colombaie veneziane. Sono oltre seicento sparse per tutta l’isola e si presentano come piccole torri bianche merlate. La colomba era l’uccello sacro ad Afrodite ma la sua carne era anche molto nutriente e la sua carne veniva esportata a Smirne e Costantinopoli.

Inoltre Tinos è uno dei più importanti centri di estrazione e lavorazione del marmo di tutta la Grecia e merita una visita il Museo del Marmo a Pyrgos.

Tinos - Grecia

Koufonissi

Koufonissi fa parte delle cosiddette Piccole Cicladi, una manciata di piccole isolette strette tra Ios, Naxos e Amorgos. Koufonissi ha una superficie di appena 26 km² e conta appena 350 abitanti.

Le abitazioni si trovano tutte intorno al piccolo porticciolo, un piccolo villaggio di pescatori circondato dai mulini a vento che svettano sulla collina vicina. Qui si trovano anche gli unici alberghi e alcune taverne.

Koufonissi è molto amata soprattutto per il suo mare di un turchese abbagliante e per alcune belle spiagge di sabbia bianca e finissima.

Negli ultimi anni è diventata una meta sempre più desiderata dai turisti che cercano una vacanza rilassante ma in alcuni giorni diventa un po’ troppo affollata a causa dei visitatori che arrivano per brevi escursioni giornaliere dalle isole vicine. Quindi se volete respirare la vera atmosfera di Koufonissi vi consiglio di alloggiare qui almeno un paio di notti.

Se preferite fare un’escursione in giornata per visitare Koufonissi potete raggiungerla da Naxos o da Paros.

Piccole Cicladi Koufonissi

Come arrivare alle isole Cicladi

Le uniche isole delle Cicladi con aeroporti internazionali con voli diretti dall’Italia sono Mykonos e Santorini.

Naxos, Paros, Syros e Milos dispongono di un aeroporto nazionale raggiungibile da Atene.

I prezzi dei voli, anche delle compagnie low cost, variano molto e, soprattutto nei periodi di alta stagione vi consiglio di prenotare con largo anticipo.

Tutte le isole sono collegate tra di loro e raggiungibili dai porti di Pireo e Rafina con una fitta rete di traghetti. Nei periodi di alta stagione i collegamenti sono abbastanza frequenti e vengono effettuati da diverse compagnie ma vi consiglio comunque di prenotare con un certo anticipo.

Condividi questo post su Pinterest!

Isole più belle delle Cicladi

0 commento

You may also like

Lascia un commento