Home » 5 itinerari per un viaggio on the road in Europa

5 itinerari per un viaggio on the road in Europa

di Monica

I viaggi on the road in Europa sono tra i miei preferiti. Niente ti dà quel senso di libertà come viaggiare in auto e guardare scorrere i panorami attraverso un finestrino, vedere la strada che si dispiega poco alla volta con la tua playlist preferita che suona, passare da una città all’altra e sentirsi un po’ nomadi per qualche giorno.

Amo i viaggi on the road ovunque. Mi piace studiare gli itinerari, cartina alla mano per disegnare la strada con le dita, calcolare distanze e chilometri, scovare gli hotel migliori lungo la strada e scegliere i punti dove fermarsi lungo il percorso per una visita o anche solo per scattare una foto a un panorama.

Lo faccio per me e per gli altri e ormai ho decine di mappe disegnate con i miei itinerari di viaggio, dagli Stati Uniti al Sudafrica, dall’Argentina all’Australia e naturalmente ho percorso tanti viaggi in auto in Europa, dove si può partire direttamente con la propria auto o magari con un camper e iniziare a viaggiare senza meta.

Idee per un viaggio in Europa on the road

Ecco alcuni tra gli itinerari che ho studiato per un viaggio in auto in Europa da cui puoi prendere spunto per le tue prossime vacanze!

1. Portogallo, da Nord a Sud

Il Portogallo è un grande classico dei viaggi on the road in Europa. Lungo e stretto è perfetto per un viaggio in auto e vedere come il paesaggio cambia da nord a sud. Troverai città affascinanti, piccoli borghi da visitare in poche ore, e tanti punti panoramici in cui fare una sosta lungo la strada e ripartire.

Puoi visitarlo tutto in un paio di settimane, andando a zig zag tra la costa e l’interno o seguendo un percorso ad anello che da Lisbona ti riporta al punto di partenza per riconsegnare l’auto a noleggio alla stesso aeroporto di partenza risparmiando sul noleggio. Ed è proprio questo l’itinerario che ti suggerisco.

Portogallo on the road in auto

Dopo qualche giorno nella capitale, da visitare a piedi su e giù per le stradine strette per ammirare ogni scorcio e ogni dettaglio dei suoi palazzi ricoperti di azulejos, e assggiare i meravigliosi pastel de nata, puoi prendere l’auto e iniziare la tua avventura on the road.

La prima tappa sarà Sintra, cittadina dichiarata patrimonio UNESCO e che fu per un lungo periodo rifugio estivo dei nobili europei che anno costruito qui palazzi e ville maestose. Il Palacio da Pena è quello che tutti ricordano per i suoi colori accesi e le forme stravaganti.

Da qui ti consiglio una tappa a Cabo de Roca per ammirare il tramonto sull’oceano prima di iniziare a salire verso nord dove potrai visitare Obidos e Nazarè, lungo la strada verso Porto, dove viene realizzato il vino omonimo. A Porto puoi fermarti almeno un paio di notti prima di ripartire in direzione di Braga, cittadina di rilievo storico e tappa più a nord del nostro itinerario.

Il viaggio continua verso Guimaraes, una piccola città di origine celtica, prima di inziare a scendere verso sud in direzione di Coimbra, altra città patrimonio UNESCO insieme alla sua Università. Le prossime tappe saranno il Monastero di Batalha, Evora e Alentejo prima di arrivare ad Albufeira, la località più famosa della costa dell’Algarve dove ti aspettano lunghe spiagge sabbiose.

Qui le cittadine hanno un aspetto più turistico ma i panorami sono sorprendenti. Ti suggerisco di arrivare fino a Cabo Sao Vicente per ammirare le scogliere a strapiombo sull’oceano e tramonti spettacolari.

Se ami i viaggi on the road potrebbe essere una buona idee noleggiare un camper. Il camper ti dà ancora più libertà di spostamenti e ti farà vivere avventure emozionanti! Se stai cercando dove noleggiare un camper per le tue vacanze ti consiglio Goboony, un servizio di condivisione di camper di proprietari privati in Italia e in Europa che ti consentirà ti trovare prezzi molto convenienti rispetto alle tradizionali agenzie di noleggio.

2. Norvegia, da Sud a Nord

Se ami i panorami mozzafiato, un viaggio estivo on the road in Norvegia è quello che fa per te. Troverai cittadine moderne ma a misura d’uomo e tanta, tanta natura.

L’itinerario che ti consiglio parte da Bergen, una città all’avanguardia dove puoi fermarti almeno un paio di giorni per assaporarne l’atmosfera, cenare nei ristorantini alla moda e visitare i suoi numerosi musei, tra cui il Museo d’Arte KODE.

Da Bergen puoi visitare anche alcuni tra i fiordi più spettacolari della Norvegia come il Sognefjord e l’Hardangerfjord e, se ami il trekking, ti consiglio un’escursione guidata sull’altopiano del Trolltunga, una delle formazioni rocciose più spettacolari della Norvegia, sospesa 700 metri sopra il lago Ringedalsvatnet.

Il trekking sull’altopiano del Trolltunga è consigliato per escursionisti esperti. Vedrai dei panorami mozzafiato ma dovrai percorrere una via ferrata ed è consigliabile scegliere un percorso guidato. Se ami le esperienza adrenaliniche ti consiglio il percorso il teleferica tra le montagne del Trolltunga che puoi acquistare su Get Your Guide.

Proseguendo verso nord si arriva ad Ålesund, una cittadina in stile Art Nouveau e punto di partenza per visitare i fiordi del Nord-ovest e il Gierangerfjord dove si tuffano le sette sorelle, delle altissime cascate che precipitano lungo le pareti rocciose di uno dei fiordi più stupefacenti della Norvegia.

Dalla vicina Andalsnes puoi raggiungere la Trollstigen, la strada dei Troll, una delle strade più sorprendenti da percorrere in auto in Europa, 11 tornanti che si snodano tra le alte montagne. Da qui puoi raggiungere la vivace cittadina di Trondheim attraverso la Strada Atlantica.

Viaggio on the road Norvegia

A Trondheim ti suggerisco di lasciare l’auto a noleggio (che potrai riprendere al nord) per proseguire in treno fino a Bodø e percorrere quello che è definito dalla Lonely Planet, uno dei viaggi in treno più belli al mondo.

A Nord potrai visitare le isole Lofoten e le Vesterålen, o le più selvagge isole Senja, dove potrai soggiornare nei rorbu, le tipiche abitazioni dei pescatori norvegesi, e praticare numerose attività outdoor oltre che partecipare a un’escursione per l’avvistamento delle balene.

Infine potrai concludere il tuo viaggio on the road in Norvegia raggiungendo Capo Nord.

3. Slovenia: itinerario nella natura

La Slovenia è la meta ideale per chi cerca un viaggio on the road a contatto con la natura. Scoprirai parchi naturali, laghi, grotte ma anche città attente all’ambiente tanto che la Slovenia è considerata tra i paesi più green d’Europa.

La Slovenia è un piccolo paese e se avete solo una settimana a disposizione può essere un’ottima scelta per le vostre vacanze. In 7 giorni riuscirete a visitare tutte le attrazioni principali.

Vi consiglio di partire da Lubiana dove soggiornare almeno un paio di notti per assaporare l’atmosfera rilassata di questa bella cittadina, soprattutto in estate quando potete passeggiare lungo il fiume tra i tavolini dei caffè all’aperto.

Lago di Bled - viaggio in Slovenia

A Lubiana potrete ammirare anche gli eleganti edifici del centro storico e non perdetevi una visita al castello che domina la città dall’alto di una collina.

A sud di Libiana potrete visitare le grotte di Postumia e il castello di Predjama costruito in parte nella roccia.

Su Civitatis puoi acquistare il biglietto combinato per l’escursione al lago di Bled, le grotte di Postumia e il castello di Predjama o altre combinazioni di biglietti cumulativi per il tuo viaggio in Slovenia. Trovi tutto a questo link.

Tra i luoghi più visitati della Slovenia c’è sicuramente il lago di Bled, un luogo da fiaba non solo per le acqua turchesi ma per il fascino dell’isoletta in mezzo al lago, raggiungibile con i barchini a remi, e il castello medievale che lo domina dall’alto di uno sperone roccioso.

Bled non è l’unico lago da visitare in Slovenia. Se cercate un luogo meno turistico potete fermarvi al lago Bohinj e fare delle escursioni sul Monte Triglav (o Tricorno) e lasciarti sorprendere dalla bellezza delle cascate Peričnik.

La Slovenia ha anche un breve tratto di costa con alcune belle cittadine. La più caratteristica è Piran in stile gotico-veneziano nelle cui vicinanze potrai trovare alcune belle spiagge di ciottoli e centri termali.

4. Bretagna e Normandia: storia e fascino retrò

Il viaggio on the road tra Bretagna e Normandia rimane tra i miei ricordi più belli. Partendo da Rouen, famosa per la sua cattedrale gotica e le case a graticcio, ci si sposta subito sulla costa dove sono numerose le cittadine da visitare lungo la costa della Manica, ognuna con un suo aspetto distintivo.

Da Calais, da dove si possono vedere le bianche scogliere di Dover, si percorre la costa fino a Honefleur, dove ti consiglio di fermarti a cenare sul porto, e Deauville, celebre località balneare e mondana, dal fascino un po’ retrò, del nord della Francia.

Caen è una bella città fortificata, considerata la città di Guglielmo il Conquistatore che qui fece costruire la fortezza e le due Abbazie, degli Uomini e delle Donne. Oggi è ricordata soprattutto per la sua storia più recente durante la seconda guerra mondiale. Nelle sue vicinanze si trova Omaha Beach, la spiaggia dello sbarco, Point du Hoc dove si vedono ancora i bunker tedeschi e il Cimitero Americano.

Honefleur - Normandia

Da qui continua il tuo viaggio verso Bayeux, una bella cittadina medievale prima di arrivare a Mont Saint-Michel, dove si trova la celebre abbazia costruita su un isolotto celebre per il fenomeno delle maree.

Subito dopo Mont Saint-Michel si passa in Bretagna. Le prime città da visitare in questa regione sono Saint Malo, celebre per la sua imponente cinta muraria, Dinard, visitabile da Saint Malo anche con un taxi-boat, e Dinan una graziosa città con le case a graticcio tipiche di questa regione.

Il viaggio continua lungo la costa di granito rosa e il Finistère tra scogliere e fari nell’estrema punta ad ovest della Francia.

Un’altra tappa da non perdere durante un viaggio on the road in Bretagna è il Golfo di Morbihan, un piccolo golfo, il cui nome bretone significa piccolo mare e che ha, al suo interno, oltre 40 piccole isole.

Infine, dalla penisola del Quiberon, puoi raggiungere Belle-Ile e puoi concludere il tuo viaggio visitando la bella cittadina di Vannes.

5. Irlanda, l’isola Smeraldo

L’Irlanda, con le sue città, i piccoli borghi di pescatori e le sue lunghe strade costiere è un’altra meta ideale per un viaggio in auto in Europa. A seconda dei giorni che avrai a disposizione potrai decidere se visitare tutta l’isola, in questo caso avrai bisogno di 2-3 settimane, o solo una parte.

Ti ricordo che dal 1° ottobre 2021 per viaggiare in Irlanda del Nord sarà necessario avere con sé il passaporto. Nel caso tu decida di attraversare il confine tra la Repubblica d’Irlanda e l’Irlanda del Nord via terra, non troverai nessuna frontiera fisica. Sarai comunque al di fuori dai confini dell’Unione Europea e, non solo dovrai avere con te il passaporto, ma ti consiglio di stipulare un’assicurazione sanitaria perché non sarai coperto dal Servizio Sanitario Nazionale.

Nell’Irlanda del Nord, si trova una delle strade più panoramiche, la Causeway Coastal Route, che collega Belfast a Derry-Londonderry. Scogliere, romantici cottage, castelli da fiaba ti faranno innamorare dell’Isola di Smeraldo.

Se sei un fan del Trono di Spade, in questo tratto di costa ti troverai all’interno di alcuni scenari della celebre serie tv come The Dark Hedges, la suggestiva foresta con gli angoli incurvati che creano una galleria naturale e il ponte sospeso in corda di Carrick-a-Rede sotto al quale le onde si infrangono sulle scogliere.

Viaggio in auto in Irlanda

Proseguendo lungo la costa ovest inizierai a percorrere la Wild Atlantic Way, 2500 chilometri di strada costiera in cui le scogliere si alternano a lunghe spiagge bianche e pittoreschi villaggi di pescatori. Lungo il percorso sono moltissime le esperienze che puoi vivere: visitare fari, castelli, fare surf, trekking o semplicemente goderti il panorama che scorre dal finestrino.

Se hai pochi giorni potrai limitarti a percorrere il Ring of Kerry, un percorso ad anello di 200 chilometri che è un esempio perfetto di tutto quello che la verde Irlanda può offrire.

Infine ti consiglio di trascorrere qualche giorno nelle principali città Belfast e Dublino. La città di Belfast porta i segni della sua storia politica e ti consiglio di partecipare a una visita guidata per farti raccontare i dettagli del conflitto nord irlandese e vedere i murales che lo rappresentano.

Dublino è una città dove ti suggerisco di fermarti almeno per 2 o 3 giorni, per viverla, assaporarne l’atmosfera e concederti qualche ora in uno degli oltre 800 pub della città! Se come me ami i libri e l’odore della carta, non perderti una visita al Trinity College: nella Long Room sono conservati oltre 200mila libri.

Se questo post ti è piaciuto condividilo su Pinterest!

itinerari on the road in europa
2 commenti

You may also like

2 commenti

Fausto - Viaggiatore non per caso 2 Luglio 2021 - 8:26

Uno meglio dell’altro. Ho in mente da anni il tour in Portogallo, in sidecar si capisce, ma per mancanza di ferie l’ho dovuto sempre rimandare. Punto tutto sul prox anno

Rispondi
Monica 4 Luglio 2021 - 11:59

Grazie Fausto, io ho nel cassetto un itinerario che unisce sia Spagna che Portogallo ma avrei bisogno di almeno un mese! Il Portogallo è una meta perfetta per un viaggio in sidecar, secondo me, ti auguro di andarci presto!

Rispondi

Lascia un commento