fbpx
Home » Cosa vedere a Piacenza in un giorno

Cosa vedere a Piacenza in un giorno

di Monica

Piacenza è una città di passaggio. Lo è sempre stata per la sua posizione strategica lungo la via Francigena. Ma la maggior parte delle persone passa e va oltre. Sono in pochi a fermarsi a visitare questa città.
Io stessa per molti anni non ho mai pensato di fermarmi, per me era un punto sull’autostrada da attraversare per andare altrove. La immaginavo una città di provincia senza nessuna attrattiva. Mi sbagliavo.
Piacenza Palazzo Gotico Statue Equestri - In viaggio con Monica
Non è una grande città e un giorno è sufficiente per scoprirla. Ma una giornata la merita tutta. Se volete visitare anche i borghi nei dintorni potete passarci un weekend. Io avevo solo una giornata a disposizione e, per questa volta, ho visto il suo centro storico ma ho tutte le intenzioni di tornare in questa zona.
Il centro è racchiuso tra le antiche mura Farnesiane del ‘500 che hanno sostituito la cinta muraria medioevale e romana. Potete visitarlo tranquillamente a piedi in poche ore e vi lascio un itinerario che vi permetterà di scoprire tutto quello che potete fare e vedere.

L’itinerario: da dove iniziare

Noi abbiamo posteggiato nei pressi dell’ospedale dove si trovano anche alcuni parcheggi gratuiti. Fate attenzione alle strisce blu per terra perché in alcune zone i parcheggi sono a pagamento. Inoltre il centro è zona a traffico limitato quindi occhio a non superare gli accessi con le telecamere. Ma non vi preoccupate, il centro è piccolo e anche lasciare la macchina un po’ più distante non è un problema.

Piacenza Santa Maria Campagna - In viaggio con Monica

Le chiese di Alessio Tramello

Il nostro itinerario a piedi inizia da Piazzale delle Crociate e qui incontriamo subito la prima di 3 chiese realizzate da Alessio Tramello: la Basilica di Santa Maria di Campagna. Tramello è un architetto piacentino che, durante il rinascimento, realizzò delle opere talmente belle e imponenti che molti studiosi le attribuirono, erroneamente, al Bramante. In poche centinaia di metri, oltre alla Basilica di Santa Maria Campagna troviamo la Chiesa di San Sepolcro e la Chiesa di San Sisto.

Piacenza Chiesa San Sepolcro -In viaggio con Monica

Palazzo Farnese

Palazzo Farnese è tra i capolavori dell’architettura Rinascimentale Cinquecentesca, voluto dalla Duchessa Margherita d’Austria, figlia di Carlo V e moglie di Ottavio Farnese da cui prese il nome, ma nonostante la sua maestosità, non ebbe grande fortuna.
Purtroppo il palazzo non fu mai concluso per mancanza di fondi e venne ulteriormente spogliato dei suoi arredi nel 1734 da Carlo di Borbone, re di Napoli, che li trasferì nella città partenopea in seguito all’estinzione dei Farnese.
Durante la seconda guerra mondiale fu occupato dai senza tetto e solo nel 1976 divenne sede dei Musei Civici.Piacenza Palazzo Farnese - In viaggio con Monica

Piazza Cavalli

Da Palazzo Farnese, attraverso Viale Risorgimento e Via Cavour, si arriva a Piazza Cavalli, il centro di Piacenza. Questa piazza prende il nome dalle statue equestri di Ranuccio e Alessandro Farnese.
Piacenza Piazza Cavalli - In viaggio con MonicaSi tratta di due imponenti statue in bronzo situate ai lati del Palazzo Gotico e posizionate su basamenti in marmo bianco di Carrara che rendono molto più suggestiva tutta la piazza.
Piacenza Piazza Cavalli panoramica - In viaggio con Monica

Palazzo Gotico

Il Palazzo Gotico  fa parte della Piacenza Medioevale e ne ha tutte le caratteristiche.
Piacenza Palazzo Gotico panoramica - In viaggio con Monica
È il Palazzo Comunale e ha il classico porticato usato nel Medioevo per le adunanze popolari e, al di sopra, grandi finestroni che dovevano illuminare il grande salone utilizzato per le assemblee cittadine. Una piccola curiosità: in questo salone l’11 giugno del 1351 fu ospitato Francesco Petrarca.

Piacenza Palazzo Gotico interno - In viaggio con Monica

Palazzo del Governatore

Sempre su Piazza Cavalli, di fronte al Palazzo Gotico, si affaccia il Palazzo del Governatore, un magnifico edificio neoclassico, oggi sede della Camera di Commercio. Sulla facciata sono murati il Calendario perpetuo e la Meridiana solare.
Piacenza Palazzo Governatore - In viaggio con Monica

Chiesa di San Francesco

All’angolo tra Piazza Cavalli e via XX Settembre si trova la Chiesa di San Francesco dalla facciata austera in stile gotico. Sulla facciata risaltano il rosone centrale e il portale in marmo bianco.

Piacenza Chiesa San Francesco - In viaggio con Monica

Il Duomo

Proseguendo per Via XX Settembre si arriva in Piazza Duomo. Qui si trova la Basilica di Santa Maria Assunta e Santa Giustina tra le più importanti opere di architettura romanica in Italia.
Piacenza Duomo - In viaggio con Monica
All’interno si trova anche un museo di opere diocesane e dal terzo livello del museo è possibile salire verso la Cupola del Guercino che offre scorci mozzafiato sia sulla città che sull’interno della Cattedrale.
La salita alla Cupola del Guercino è consentita solo con accompagnatori e dura circa 40 minuti. Vi lascio il link al sito ufficiale per organizzare la vostra visita.

Basilica di Sant’Antonino

La nostra visita è continuata verso la Basilica di Sant’Antonino, intitolata al Santo Patrono della città, di cui vengono conservate le reliquie in un’urna sotto l’altare maggiore. Si tratta di un’opera in stile romanico caratterizzato da una grossa torre ottagonale e un bel chiostro.
Piacenza basilica sant antonino facciata - In viaggio con Monica

Teatro Municipale di Piacenza

Nella piazza antistante la Basilica di Sant’Antonino si trova il Teatro Municipale. Purtroppo non ho potuto fotografare la facciata per dei lavori di restauro ma vi do una piccola curiosità: al suo interno si trova ancora il sipario in velluto amaranto dell’Ottocento che ancora oggi viene aperto e chiuso a mano.

Piacenza Via Verdi - In viaggio con Monica

Da qui abbiamo continuato a passeggiare lungo via Giuseppe Verdi fino a Corso Vittorio Emanuele, la via dello shopping, per poi proseguire ammirando il mix di palazzi medioevali e rinascimentali che caratterizzano Piacenza per tornare alla nostra auto.
Piacenza strada - In viaggio con Monica
Un’ultima curiosità: mentre camminate lungo le strade di Piacenza date un’occhiata dentro i portoni aperti, rimarrete a bocca aperta davanti ai deliziosi cortili.

Sapori di Piacenza

E per finire non potevamo andare via senza acquistare alcuni prodotti tipici. Piacenza ha un’eccellente tradizione gastronomica: i salumi che vengo ancora lavorati artigianalmente, gli anolini e i tortelli con la coda. Senza dimenticare qualche bottiglia di Gutturnio e di Malvasia.

Cosa dite, vi ho convinti a fare una sosta a Piacenza? Io sto già pensando di tornare per visitare i tanti borghi e castelli che la circondano.

64 commenti

You may also like

64 commenti

Pietro 10 Giugno 2020 - 13:37

Complimenti Monica per questo bellissimo articolo.
Ci abito e confermo tutto ciò che hai scritto.
Quando ci ripassi contattami, ci sono tanti aneddoti da sapere…
Un abbraccio.

Rispondi
Monica 18 Giugno 2020 - 17:24

Grazie! Mi piacerebbe molto conoscere gli aneddoti, sono sempre interessanti. A presto!

Rispondi
Raffi 5 Novembre 2018 - 7:56

Mi hai fatto venire voglia di visitare questa cittadina. Le foto sono davvero ben fatte e mi hanno dato un sacco di stimoli. Per non parlare delle tue descrizioni. Aspetto ovviamente di leggere tutti i post che scriverai sui borghi dei dintorni.

Rispondi
Monica 14 Novembre 2018 - 9:10

Grazie Raffaella, non vedo l’ora di tornarci per visitare i dintorni!

Rispondi
Zineb 3 Novembre 2018 - 15:05

Viviamo davvero molto vicina a Piacenza (tanto che mio fratello ci lavora) e mai ci è passato per la testa di farci un salto. Leggendo questo articolo ci siamo resi conto di quante meraviglie abbiamo sotto il naso e quanto le sottovalutiamo senza nemmeno darci un’occhiata. Prossime meta italiana: Piacenza!!

Rispondi
Monica 14 Novembre 2018 - 9:01

Chissà perché certi luoghi non li teniamo mai in considerazione e invece meritano più attenzione. Buona visita a Piacenza!

Rispondi
Laura 3 Novembre 2018 - 14:54

Che bello sentire parlare con passione della mia citta’! Piacenza rimane sempre un po’ in ombra e si sa valorizzare poco, ma merita sicuramente una visita: le valli e i borghi sono ancora piu’ belli, in particolare la Val Trebbia in estate e’ splendida. Per non parlare poi delle specialita’ che si possono mangiare a tavola! Alla prossima volta Monica

Rispondi
Monica 14 Novembre 2018 - 9:00

Tornerò sicuramente per visitare i dintorni, Piacenza è stata una bella sorpresa!

Rispondi
Tessy 22 Ottobre 2018 - 19:56

Devo venire a Piacenza per lavoro ne approfitterò per visitare qualcuno di questi posti

Rispondi
Monica 29 Ottobre 2018 - 15:13

Se riesci a ritagliarti un paio d’ore riuscirai a visitare buona parte del centro!

Rispondi
Martina Bressan 22 Ottobre 2018 - 9:37

Non avrei mai pensato che Piacenza fosse così carina! Non è lontanissima da dove vivo eppure non l’ho mai considerata… hai scritto davvero un bell’ articolo per presentare questa città e ottima anche la cartina con l’itinerario a piedi che hai messo all’inizio!

Rispondi
Monica 29 Ottobre 2018 - 15:11

Anch’io non l’avevo mai considerata, chissà perché!

Rispondi
Raffaele Dipace 21 Ottobre 2018 - 21:03

Questa settimana sono passato davanti Piacenza e non ho potuto sostare perchè ero in viaggio di lavoro. troverò il modo di tornare ed avere più tempo per qualche passeggiata

Rispondi
Monica 29 Ottobre 2018 - 15:10

Bastano poche ore ma merita davvero!

Rispondi
Gia 21 Ottobre 2018 - 20:37

Devo andarci per un matrimonio a primavera…questo post capita a fagiolo davvero!

Rispondi
Monica 29 Ottobre 2018 - 15:10

Ti piacerà sicuramente!

Rispondi
Francesca Maria 21 Ottobre 2018 - 17:09

Molto utile il tuo articolo. Piacenza non la conosco e potrebbe diventare una meta dei prossimi week end =)

Rispondi
Monica 29 Ottobre 2018 - 15:09

È una cittadina piacevole dove passare una giornata!

Rispondi
Untrolleyperdue 21 Ottobre 2018 - 13:24

Ciao Monica, Piacenza è una città che conosciamo poco (ci sono stato solo io Ale molti anni fa), ma che ha tantissimo da regalare! E come dici tu, basta lanciare lo sguardo dentro ai portoni per scoprire meraviglie nascoste! 😉
Un abbraccio e buona domenica!

Rispondi
Monica 29 Ottobre 2018 - 15:09

I cortile dentro ai portoni sono davvero un piccolo gioiello! Un abbraccio anche a voi!

Rispondi
Manuela 21 Ottobre 2018 - 6:33

Rimango sempre affascinata dalla bellezza della nostra Italia e ora che mi hai mostrato Piacenza ho un’altra perla da conoscere e visitare ,grazie!

Rispondi
Monica 29 Ottobre 2018 - 15:08

Quante bellezze nascoste abbiamo!

Rispondi
Sara 21 Ottobre 2018 - 0:30

Sono stata a Piacenza molti anni fa. Ricordo che, a primo impatto, non mi colpì. Poi la esplorai per un paio di giorni scoprendo angolini colmi di bellezza. Piacenza mi sorprese e così alla fine sono felice di esserci passata. Va scoperta piano piano e assaporata. 🙂

Rispondi
Monica 29 Ottobre 2018 - 15:08

Il centro è molto carino ma è davvero poco conosciuto!

Rispondi
Greta 20 Ottobre 2018 - 14:09

piacenza non è poi così tanto distante da Genova…. prossimamente potremmo organizzare una gita fuori porta

Rispondi
Monica 29 Ottobre 2018 - 15:07

Io l’ho fatta proprio come gita fuori porta!

Rispondi
Silvia 20 Ottobre 2018 - 7:01

Non sono mai stata a Piacenza, ma giuro che la prossima volta che sono in zona mi fermo a visitarla, in un giorno! Grazie per le tue dritte 😊

Rispondi
Monica 29 Ottobre 2018 - 15:07

Grazie per essere passata, sono contenta di averti fatto venire voglia di visitarla!

Rispondi
Sabina Samogin 19 Ottobre 2018 - 23:45

Non sono mai stata a Piacenza, se non di passaggio, ma ho capito dal tuo articolo che vale la pena fermarsi per una visita, dalle foto, oltretutto so già che mi piacerà!

Rispondi
Monica 29 Ottobre 2018 - 15:06

Merita, te la consiglio davvero!

Rispondi
Rita Amico 19 Ottobre 2018 - 20:11

Merita davvero una visita! La basilica di Sa Antonno è molto suggestiva, almeno vista da fuori…

Rispondi
Monica 29 Ottobre 2018 - 15:06

Anche l’interno merita, così come l’interno del Duomo!

Rispondi
sabrina barbante 19 Ottobre 2018 - 19:29

Ricordo Piacenza come un centro “breve ma intenso”, nel senso che il suo centro storico me lo ricordo denso, concentrato e vivace. Ma mi hai fatto venire anche voglia di tornarci.

Rispondi
Monica 29 Ottobre 2018 - 15:05

Hai ragione, è concentrato! In effetti si gira a piedi in poche ore ma ci sono moltissime cose da vedere!

Rispondi
Sara 19 Ottobre 2018 - 17:43

Io ci sono passata qualche volta proprio di passaggio e non ho mai pensato di fermarmi. Dal tuo articolo si capisce che ho sbagliato, spero di poter rimediare presto.

Rispondi
Monica 29 Ottobre 2018 - 15:04

Anch’io per anni non mi ci sono fermata ma ho scoperto che merita davvero!

Rispondi
Stefania Gatta 19 Ottobre 2018 - 16:04

bello il palazzo gotico! ci sono passata spesso per Piacenza ma non mi sono mai fermata, non sapevo neanche che ci fossero tutte queste cose (sono pessima! ) merita davvero una visita almeno di un giorno

Rispondi
Monica 29 Ottobre 2018 - 15:03

Anch’io ci sono passata per anni senza mai fermarmi!

Rispondi
Maria Domenica 18 Ottobre 2018 - 23:42

Ciao 🙂 Piacenza è una città che ho sempre apprezzato molto. Nelle sue architetture e palazzi, nasconde una discrezione ed eleganza d’altri tempi. Mi piacciono molto Palazzo Farnese nonché il duomo, oltre alla sua buonissima tradizione culinaria.
Maria Domenica

Rispondi
Monica 19 Ottobre 2018 - 12:25

Grazie, è davvero una città che nasconde tante bellezze che in pochi conoscono. Sono contenta di averla raccontata e di farla conoscere ad altri.

Rispondi
Stamping the world 18 Ottobre 2018 - 17:56

sai che non avevo mai pensato a Piacenza? ho letto con interesse il tuo articolo e ho scoperto un sacco di cose interessanti!

Rispondi
Monica 19 Ottobre 2018 - 12:24

Grazie, anche per me è stata una bella scoperta!

Rispondi
sheila 17 Ottobre 2018 - 20:04

non ho mai avuto il piacere di visitare piacenza ma dalle tue immagini sembra davvero carina

Rispondi
Monica 19 Ottobre 2018 - 12:23

È stata davvero una bella scoperta e sono felice di invogliare anche altri a fermarsi in questa città!

Rispondi
Simona 17 Ottobre 2018 - 15:37

Avevo visto i tuoi post sui social e mi avevi incuriosito molto. In effetti ci sono città che sembrano solo di passaggio e vengono sottovalutate parecchio, anche io lo faccio e me ne accorgo. La tua decisione di fermarti si è rilevata un’ottima scelta, non credevo Piacenza avesse così tanti Palazzi da poter ammirare. Una piacevole sorpresa anche per me!

Rispondi
Monica 19 Ottobre 2018 - 12:22

Io mi ero fatto un’idea di Piacenza completamente diversa da quello che è realmente, chissà perché a volte ci convinciamo di cose che non hanno nulla a che fare con la realtà. Sono contenta di esserci andata e di averla raccontata perché mi rendo conto che molti la pensavano come me!

Rispondi
Hang Around The World - Paolo 16 Ottobre 2018 - 22:05

Piacenza è una delle città che mi manca di visitare, non l’avevo mai considerata molto… Dopo aver letto la tua guida però adesso la guardo da una prospettiva diversa. Da esplorare!

Rispondi
Monica 19 Ottobre 2018 - 12:19

Sono contenta di averti dato un suggerimento utile. Grazie per essere passato!

Rispondi
Roberto Forcina 15 Ottobre 2018 - 21:30

E la chiamano di passaggio! Tutte le piccole città sono un gioiello e vanno visitate perchè c’è sempre qualcosa di nuovo. Mi faccio un pò di pubblicità e ti propongo di visitare la “mia” Ascoli Piceno!

Rispondi
Monica 16 Ottobre 2018 - 16:53

Io sono convinta che tutta l’Italia meriti una visita. Ascoli Piceno non è abbastanza vicino per una gita fuori porta per me, ma appena ci sarà occasione la visiterò molto volentieri!

Rispondi
Raffi 12 Ottobre 2018 - 7:38

Avevo seguito le tue stories su Instagram qualche giorno fa e aspettavo proprio di leggere questo post su Piacenza. Sempre molto interessanti i tuoi spunti sulle visite da fare. Grazie

Rispondi
Monica 15 Ottobre 2018 - 9:59

Grazie Raffi, prima o poi devo venire a vistare anche la tua bella Bergamo!

Rispondi
Giovy Malfiori 11 Ottobre 2018 - 7:47

Se ripassi, fermati un giorno in più e recati in Val Tidone. Per me è un posto splendido.

Rispondi
Monica 15 Ottobre 2018 - 9:58

Ci andrò sicuramente, grazie per il consiglio!

Rispondi
Valeria Vittimberga 11 Ottobre 2018 - 7:31

Visitai Piacenza dI passaggio, molti anni fa, era una domenica autunnale di pioggia, e per le strade non c’era anima viva, le belle chiese e I monumenti non riuscivano a restituire la vita a quella città senza gente. Per questo mi riprometto di tornare,per visitare con calma, ed in un bel sabato di sole, il gioiellino che descrivi tu.

Rispondi
Monica 15 Ottobre 2018 - 9:58

Forse io sono stata fortunata a visitarla in un bel sabato di sole, ma hai ragione, a volte ci sono altri fattori che influenzano la nostra opinione di una città!

Rispondi
Dani 11 Ottobre 2018 - 5:55

Un interessante itinerario per una bella gita. Me lo segno!

Rispondi
Monica 15 Ottobre 2018 - 9:56

Grazie Dani!

Rispondi
Anna Di 10 Ottobre 2018 - 3:28

Avevo visto una foto sul tuo profilo IG e mi hai incuriosito. In effetti Piacenza, tutti sanno dov’è ma mi sa che pochi l’hanno visitata realamente, e io sono fra questi. Non ci avevo mai pensato, ma dalle tue foto e dal tuo racconto devo dire che è una città che merita una sosta, una giornata dedicata a Piacenza direi che me la segno, prossima volta che torno in Italy

Rispondi
Monica 15 Ottobre 2018 - 9:54

Per me è stata davvero una bella sorpresa. Non avevo mai pensato di visitarla, poi cercando una città dove poter andare in giornata ho visto delle foto che erano totalmente diverse da quello che avevo sempre immaginato. Merita una visita!

Rispondi
Silvia 9 Ottobre 2018 - 18:18

è da un po di tempo che sto pensando di fare un giro a Piacenza, non è lontana dalla mia Bergamo. Grazie per i consigli e la mappa 🙂 Io poi sono ghiotta di salumi 🙂

Rispondi
Monica 9 Ottobre 2018 - 20:51

Se sei ghiotta di salumi, come me, non rimarrai delusa, sono davvero squisiti!

Rispondi
Silvia 9 Ottobre 2018 - 18:09

Si mi hai convinto! anch’io come te ci sono sempre passata e mai fermata! messa in lista!

Rispondi
Monica 9 Ottobre 2018 - 20:51

Chissà perché non ci si ferma… mi ha davvero sorpresa!

Rispondi

Lascia un commento