fbpx
Home » 5 motivi per venire a Genova a visitare Euroflora

5 motivi per venire a Genova a visitare Euroflora

di Monica
Genova - Euroflora Villa Grimaldi Aquiloni - in Viaggio con Monica

Finalmente, dopo tanti anni, torna a Genova Euroflora, la grande esposizione floreale internazionale che per anni ha attirato nel capoluogo ligure migliaia di turisti.
Si è fatta attendere per ben 7 anni e si presenta in una versione completamente rinnovata.
Per la prima volta si svolge all’aperto in una cornice super suggestiva: i parchi di Nervi, splendidi giardini che si affacciano direttamente sul mare.

Genova Euroflora parchi Nervi - in Viaggio con Monica Tutta la città è stata coinvolta in questo grande ritorno e noi genovesi, escludendo i soliti appassionati di “mugugno”, siamo orgogliosi di ospitare di nuovo una manifestazione che riporta un po’ di colore in questa città.
Grazie a @genovamorethanthis, ho avuto l’opportunità di visitarla e fotografarla in antemprima e vi voglio rivelare i miei 5 buoni motivi per venire a Genova a visitare Euroflora.

Genova Euroflora tavolozza colori - in Viaggio con Monica

Genova Euroflora R4 - in Viaggio con Monica

1. Colori e Profumi

Euroflora è colore, è profumo, è emozione. Ma non solo, Euroflora è magia e incanto.

Genova Euroflora prato fiorito - in Viaggio con Monica
Appena scesa dal treno alla stazione di Nervi, la prima cosa che mi ha colpito è stato il profumo. Un profumo delicato e inebriante che mi ha guidata fino all’ingresso del parco, dove l’olfatto ha lasciato spazio alla vista per un’esplosione di colori.

Euroflora Liguria - in Viaggio con Monica
Si è subito accolti dall’area riservata alla Liguria, sei ulivi secolari di varietà taggiasca alla cui base è stato disteso un tappeto di 40 mila piante tra ranuncoli, anemoni, garofani, rose, papaveri, margherite e l’elleboro bianco dedicato al Papa.

Genova Euroflora Ulivi secolari - in Viaggio con Monica
Tutte le altre installazioni sono dedicate ai 4 elementi: acqua, terra, aria e fuoco realizzando così un percorso di visita altamente scenografico.

2. Fiori da tutto il mondo

Sono oltre 250 gli espositori che arrivano da tutto il mondo. Io mi sono innamorata della raffinatezza delle orchidee di Wu che arrivano direttamente da Taiwan.

Genova Euroflora orchidee - in Viaggio con Monica

Bellissimo anche l’allestimento spagnolo, con la città di Murcia.

Genova Euroflora Esposizione Murgia - in Viaggio con Monica

3. Arte

Genova Euroflora Geminazione - in Viaggio con Monica

“Geminazione”. Così è chiamata l’installazione dedicata alla Terra. 20 peperoncini giganti in bronzo e resina creati dall’artista Giuseppe Carta. A fare da sfondo ai peperoncini sono stati posizionati dei muri verdi nei quali sono state piantate a mano, una ad una, 15 mila piante fiorite.

Genova Euroflora Aquiloni - in Viaggio con Monica
Ricchi di fascino anche i papaveri sospesi che accompagnano i visitatori lungo il labirinto. Sono 21 aquiloni, dai 6 ai 21 metri di altezza, creati da Alain Micquiaux, alcuni sospesi dall’alto, altri mossi dal vento.
Ma Euroflora continua anche all’interno dei Musei dei parchi di Nervi il cui ingresso è compreso nel biglietto della floralie.

4. La rinascita dei parchi di Nervi

I parchi di Nervi, con le ville storiche e gli alberi secolari, sono una meravigliosa cornice naturale per la mostra.
Euroflora ha ridato a questo luogo il lustro che merita e ricuce la ferita che era stata inflitta a quest’angolo di paradiso dalla tromba d’aria del 2016 che distrusse quasi 60 piante storiche.

A ricordare questo triste episodio nella storia dei parchi, nell’area dedicata al comune di Genova si trova una gigantesca radice di pino marittimo.

Genova Euroflora radice pino marittimo - in Viaggio con Monica

5. Visitare Genova

In occasione di Euroflora tutta Genova si è rifatta il trucco ed è più bella che mai. E allora, cari miei vistatori che venite da fuori, salite su un treno che in 10 minuti da Nervi vi porterà in pieno centro e venite a vedere lo splendore della mia città.

Genova Salita Santa Caterina - In Viaggio Con Monica
A rendere più allegra l’atmosfera del centro città troverete fiori, fiori e ancora tanti fiori e centinaia di ombrelli colorati.

Genova Via XXV Aprile - In Viaggio Con Monica

Genova Galleria Mazzini - In Viaggio Con Monica

Informazioni utili

Apertura dal 21 aprile al 6 maggio dalle 9 alle 19.30.
I parchi di Nervi saranno raggiungibili esclusivamente con mezzi pubblici. Ci saranno collegamenti con una navetta da piazzale Kennedy e treni da Genova Brignole.
I biglietti sono aquistabili solo in prevendita sul sito di Euroflora, presso la biglietteria di palazzo Ducale o il punto accoglienza del Porto Antico.
Il biglietto costa 23 euro e comprende il servizio navetta e l’ingresso ai musei dei parchi. L’ingresso è gratuito per i bambini fino a 8 anni.

4 commenti

You may also like

4 commenti

Giulia 9 Dicembre 2018 - 12:37

La scorsa primavera sono andata anche io all’Euroflora a Nervi. All’inizio io e la mia famiglia (mezza genovese) avevamo il terrore che potessero rovinare il parco di Nervi con tutti i turisti all’assalto, ma come hai ben dimostrato tu in questo articolo, in realtà è stato un successo! Sono stata davvero felice di andarci dopo tanti anni e di vedere come Genova sa mettere in piedi cose magnifiche, e questo tuo post le rende davvero giustizia!

Rispondi
Monica 11 Dicembre 2018 - 20:36

Grazie Giulia! Devo dirti che la mia paura più grande era per il post Euroflora, invece ci sono ritornata in autunno ed era tutto in perfetto ordine!

Rispondi
anna di 3 Luglio 2018 - 17:16

nooo…. mi sono persa gli ombrellini colorati. Nei mesi scorsi avevo visto tante foto con quegli ombrelli e stavo cercando di capire cosa fossero.Peccato, mi sono persa la festa, ma fra aprile e maggio prossimo non mancherò. Al dila degli ombrelli colorati, sono bellissimi questi fiori, i giardini, un tripudio di colori. Meravigliosa festa l’Euroflora.

Rispondi
Monica 6 Luglio 2018 - 9:59

Purtroppo non la fanno tutti gli anni. La prossima edizione sarà nel 2021! C’è tempo per organizzarti!

Rispondi

Lascia un commento